Italian English
HOME   |   AZIENDA   |   CONTATTI   |   SPEDIZIONI   |   PAGAMENTI   |   TERMINI DI VENDITA
 

Un dato curioso che vale la pena tenere in considerazione. Sapevate, ad esempio, che una tazza di caffè da 100 ml può apportare quasi il 10% della dose giornaliera di potassio di cui abbiamo bisogno? Il caffè è una delle bevande più ricche di oligoelementi che possiamo assumere. Nella sua composizione dispone di minerali essenziali come il calcio, il magnesio, il fosforo e il ferro. Il potassio è, senza dubbio, uno degli elementi più abbondanti nel caffè ed è per questo che è ideale per combattere la stanchezza e i crampi muscolari. È l’elemento che favorisce la contrazione muscolare e la trasmissione del flusso nervoso, partecipando inoltre al corretto funzionamento dei reni e apportando energia tramite la quale possiamo cominciare in maniera ottimale la giornata.

Pubblicato in NEWS
Mercoledì, 20 Luglio 2016 10:21

5 Regole per una perfetta degustazione

Bere un buon caffè è tra i gesti più comuni e quotidiani che si possano compiere.
Per coglierne appieno i sapori e decifrarne tutte le caratteristiche organolettiche, però, è necessario conoscere alcune tecniche: come per il vino, la birra o l'acqua, infatti, anche il caffè può essere degustato per apprezzarne il gusto, trovare l'abbinamento più adatto con le ricette che si intendono preparare o, ancora, farne un ingrediente che esalti il sapore dei piatti.

Secondo Karsten Ranitzsch, Head of Coffee Nespresso, ecco quali sono le 5 regole per la perfetta degustazione di un caffè espresso:

1. Scegliere gli strumenti adatti
Può sembrare scontato, eppure non lo è: quando si parla di cupping - la degustazione del caffè - il cucchiaio adatto può fare la differenza. Quello giusto dev'essere sempre in acciaio inossidabile, per non alterare i sapori, e avere una parte concava molto profonda e pronunciata: in questo modo è possibile, allo stesso tempo, sentire aromi e sapore di una buona quantità di caffè.

2. Appagare la vista
Se è vero che il caffè si degusta soprattutto attraverso i sensi del gusto e dell'olfatto, anche l'occhio vuole la sua parte: prima di iniziare la degustazione vera e propria, infatti, è importante osservare la crema del caffè assicurandosi che sia morbida e densa allo stesso tempo, e che le bollicine di anidride carbonica in essa contenuta siano piccole e distribuite uniformemente.

3. Liberare gli aromi
Oltre che buona da gustare, la parte cremosa del caffè ha il preciso compito di preservare gli aromi del caffè ed evitare che si disperdano troppo presto al contatto con l'aria: la degustazione vera e propria inizia quindi annusando i profumi che la crema sprigiona, per poi smuoverla lentamente con il cucchiaino. Ripetendo questo gesto si avrà il primo contatto con l'aroma più autentico di quella precisa miscela di caffè.

4. Inspirare non basta
Al bando la timidezza: proprio come il vino, anche il caffè dev'essere degustato "risucchiando" energicamente qualche sorso dal cucchiaio, in modo forse un po' rumoroso ma necessario per esaltarne tutte le caratteristiche. Così facendo, infatti, gli aromi del caffè vengono spinti nella parte posteriore dell'apparato olfattivo, dove vengono percepiti in modo più profondo e completo.

5. Gustare, ma non solo
Dopo vista e olfatto, il gusto diventa a questo punto il grande protagonista della degustazione: continuando a sorseggiare lentamente il caffè, è importante distribuirlo in tutta la bocca in modo uniforme. Prima di ripetere questo passaggio, se necessario, bisogna comunque aspettare qualche minuto per percepire il retrogusto che ogni differente miscela di caffè lascia sulle papille gustative. Gli altri sensi non vanno comunque dimenticati: per spiegarne il motivo Ranitzsch propone una piccola sfida, provare ad assaggiare un sorso di caffè "eliminando" l'olfatto, tappandosi quindi il naso. Una missione impossibile: il mix di aromi è infatti così ricco da essere esaltato solo continuando a combinare i due sensi, gusto e olfatto, che si rafforzano a vicenda.

E ora che abbiamo appreso i giusti accorgimenti....buona degustazione!!! Scegli la qualità...scegli EFFE CAFFE' e non sarai mai deluso.

 

Visita la nostra pagina Facebook: Effe Caffè
Scopri le nostre Miscele e Linee

Pubblicato in NEWS
Giovedì, 31 Marzo 2016 08:21

Caffè ? A quest'ora...no grazie

Quante volte vi sarà capitato di trovarvi a rispondere "Grazie ma a quest'ora non posso" sicuramente tante ma scegliendo il giusto caffè... basta rinunce!!!!

Sono tante le circostanze in cui ognuno di noi, in base al proprio stile di vita, può preferire un decaffeinato. Una scelta che dipende dalle abitudini e dalla reazione del nostro corpo alla sostanza alcaloide contenuta nei chicchi della pianta. La caffeina, assunta nelle giuste dosi, agisce come stimolante, diminuisce il senso di stanchezza fisica, aiuta a mantenere viva l’attenzione.

Ma qual è la dose giornaliera di caffeina da poter assumere senza correre rischi per la salute? La comunità scientifica concorda sulla quantità che può essere assunta in un giorno, indicandone circa 4-5 mg per kg di peso corporeo al giorno che, per un uomo di 70 kg, corrisponde a 4,5 x 70 = 315 mg. Il sito Coffee and Health fa generalmente riferimento a 400 mg al giorno come consumo moderato. Per avere un'idea di cosa significhi in termini di dosaggio, consideriamo che un espresso o un caffè preparato con la moka possono contenere tra i 35 e i 100 mg di caffeina per tazzina, mentre un cappuccino tra i 70 e gli 80 mg per tazza. (Fonte: Caffè e salute o Coffee and Health).

Il decaffeinato si ottiene eliminando questa sostanza dal chicco di caffè ancora da tostare: per legge il contenuto massimo di caffeina residua nel caffè crudo non deve essere superiore allo 0,1%.

Pubblicato in NEWS
AZIENDA

Chi siamo
Controllo qualità
Contatti
In primo piano
Promozioni
PRODOTTI

Miscela Bar
Miscela Casa
Linea Capsule
Linea Cialde
Linea Tea e Tisane
INFORMAZIONI

Spedizioni
Pagamenti
Termini di vendita
Carrello
Linea Tea e Tisane
Torrefazione EFFE Caffè
di Antinori Fabio


Contrada Sasso, 2
62010 Mogliano (MC)
P.IVA 01510000431



Powered by Omisoft srl
login
Azienda con sistema di qualità certificato
ISO 9001 & ISO 22000